Lago di Sorapiss

Vi e’ mai capitato di organizzare all’ultimo minuto un weekend o una gita fuoriporta?

A noi capita spesso! Se possiamo scappiamo dalla routine quotidiana, anche solo per mezza giornata; mare, montagna, lago, non importa la meta, l’importante è andare.. insieme..

Oggi, vi voglio parlare dell’escursione fatta al lago di Sorapiss..

È veramente una toccasana per gli occhi.. Un lago turchese tra le montagne del Sorapiss..

Si trova in Veneto, tra le Dolomiti ampezzane, in provincia di Belluno, a pochi km da Cortina d’Ampezzo e da Misurina. Noi ne abbiamo approffittato di un weekend a Cortina per alzarci presto e goderci a pieno la giornata.

Questo lago si raggiunge solo a piedi: un paio d’ore di camminata, poco impegnativa, ma con panorami mozzafiato.

Ci sono vari percorsi per raggiungere il lago.

Noi siamo partiti da Passo Tre Croci e abbiamo percorso il sentiero CAI 215.
Da Cortina o da Misurina dovrete raggiungere Passo Tre Croci e lasciare l’auto li. C’e’, purtroppo, solo un piccolo parcheggio, non sufficiente. La maggior parte delle persone, infatti, è costretta a lasciare l’auto sul ciglio della strada. Per questo motivo vi consiglio di arrivare li presto.

INFO PRATICHE
– stagione consigliata primavera-estate, a settembre il Rifugio Vandelli chiude (a mio avviso evitate il weekend)
– fattibile anche in autunno-inverno (⬆ livelli di attenzione)
– sentiero CAI 215, circa 2h
– lunghezza 6 km
– dislivello 200 m
– difficoltà facile
⚠ alcuni tratti esposti, a volte scivolosi (tratti attrezzati con cordino in acciaio, scale in ferro)
☝abbigliamento e scarpe adeguate (😏 no converse, ballerine, tacchi), protezione solare

Raggiunto il Rifugio Vandelli (1926m) dove potrete rinfrescarvi e sfamarvi, il lago si trova a 100m.

Originariamente il primo rifugio, costruito nel 1821, sorgeva a pochi metri dal lago. Fu distrutto da una valanga nel 1895, ricostruito l’anno successivo e di nuovo sepolto dalla neve. Solo dopo la seconda guerra mondiale, la sezione CAI di Venezia ricostrui’ il rifugio, di nuovo distrutto da un incendio 1959. Nel 1966 venne inaugurata l’attuale costruzione, dedicata al Presidente CAI della sez. Di Venezia, Alfonso Vandelli.

Il Rifugio è a gestione familiare, piccolo ma accogliente, le camerate sono da 6 o 8 posti letto. La fam. Pois gestisce il rifugio proponendo una cucina tradizionale, semplice ma curata.

Il lago del Sorapiss è privo di emissari superficiali. Le acque lo raggiungono per via sotterranea. Il lago ha un perimetro di 2,6 km ed una profondità di 5 m.

Le particolarità che balzano subito agli occhi sono le tante sfumature di turchese.

Il colore varia in base alle nuvole, all’angolazione del sole e al fondo più o meno calcare.

Il lago e’ percorribile, ci sono vari punti panoramici finché non si arriva ad una spiaggietta dove potrete rilassarvi.

Ammirate questo capolavoro della natura, il massiccio del Sorapiss ed il Dito di Dio.

Rispetto, educazione e civiltà sono gli elementi fondamentali per preservare questo angolo di paradiso.

img_20170808_191831_9631000139689.jpg
LAGO DI SORAPIS

2 risposte a "Lago di Sorapiss"

  1. …ci sono stato una volta solamente è molto bello ma d’estate peggio di Rimini l’invasione dei maleducati lo sta rendendo da Perla delle Dolomiti Bellunesi a un porcile… purtroppo rispetto ed educazione sono scomparsi buon 2019 Sal

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...